Twitter YouTube Facebook

Lo sapevate che.....i docenti che ritornano dal Nord al Sud sono pochissimi?

30.04.2010

Fonte: elaborazioni su dati Miur

Gli insegnanti di ruolo che hanno chiesto e ottenuto il trasferimento da una regione del Nord a una del Sud sono meno dell'1% del totale dei trasferimenti richiesti per l'a.s. 2009-10. Un numero irrisorio.

La mobilità dei docenti (ogni anno 1 su 4 cambia scuola) avviene, infatti, per circa il 95% all'interno di ciascuna regione.

Perciò, non ha senso dare la responsabilità per la poca continuità didattica nelle scuole italiane ai rientri dei professori meridionali nelle loro regioni di origine. Né può essere utile pensare di dare priorità ai residenti.

Per garantire maggiore continuità didattica altre sono le soluzioni da ricercare, come la chiamata diretta degli insegnanti da parte delle scuole.

Se volete saperne di più, di questi temi si parla nell'ultimo capitolo del Rapporto sulla scuola in Italia 2010 della Fondazione Agnelli (pubblicato da Laterza) e in un intervento sul Corriere della  Sera del direttore della Fondazione, Andrea Gavosto.