Twitter YouTube Facebook

Lo sapevate che...... tra i giovani under 24, 1 su 5 non arriva al diploma?

24.05.2010

I dati dell’indagine Isfol-PLUS (2006) rivelano che nel nostro Paese, nella fascia d’età compresa tra i 20 e i 24 anni, un giovane su cinque non arriva a conseguire nessun titolo di formazione superiore. Circa il 4-5% di questi evade anche l’obbligo formativo.

Che il 20% della popolazione under 25 non consegua né un titolo biennale-triennale di formazione professionale né un diploma di maturità è un dato preoccupante che ci colloca ben al di là della media dei paesi avanzati (10%).

L’identikit del soggetto a potenziale rischio d’abbandono prima del conseguimento di un titolo d’istruzione superiore è ben definito: maschio, spesso di origine straniera ed in ogni caso con retroterra socio-culturale relativamente svantaggiato, che ha già evidenziato carenze nei rendimenti scolastici e probabilmente è già in ritardo negli studi. La cruciale fase di passaggio dalle scuole secondarie inferiori a quelle superiori, con il relativo portato di cambiamenti (compagni, insegnanti, orari, ecc.), è più critica per questa tipologia di studenti che per gli altri. Inoltre, un cattivo orientamento può indurli a compiere scelte poco in linea con le proprie attitudini e aspirazioni, che aggraveranno le difficoltà scolastiche o accresceranno il disinteresse per gli studi.

Ma dato che le caratteristiche dei soggetti più a rischio sono note, non si può pensare di affrontare il problema dell’abbandono scolastico solo quando si è manifestato. Occorre che l’intervento avvenga in ogni scuola sulla propria fascia critica di studenti mentre questi sono ancora coinvolti nei processi educativi di base, per condurli al momento del passaggio critico meglio attrezzati.

Se volete saperne di più, di questi temi si parla nel secondo capitolo del Rapporto sulla scuola in Italia 2010 della Fondazione Agnelli (pubblicato da Laterza) e in un working paper di Daniele Checchi (Università di Milano) per la Fondazione Agnelli.