Twitter YouTube Facebook
Sistema nazionale di valutazione,Valutazione,Sistema scolastico italiano,INVALSI,OCSE PISA

Il nuovo Rapporto sulla scuola

Presentato a Roma presso gli Editori Laterza. In libreria dal 20 febbraio

1.03.2014

Non è certo la bacchetta magica che risolve tutti i problemi, ma un moderno sistema di valutazione può aiutare la scuola italiana a rinnovarsi, evitando i rischi di declino. Come? Fornendo dati, informazioni e analisi per capire le debolezze del nostro sistema d’istruzione e le ragioni dei suoi ritardi. Offrendo a ciascuna scuola strumenti di diagnosi per fare meglio il proprio lavoro e migliorare i risultati degli studenti. Infine, mettendo a disposizione delle famiglie efficaci bussole per orientarsi.

 

Ne è convinta la Fondazione Agnelli, che dopo un lungo percorso di ricerca ha presentato il 19 febbraio scorso a Roma il suo nuovo Rapporto La valutazione della scuola. A che cosa serve e perché è necessaria all'Italia (Editori Laterza). Il volume sarà in libreria dal 20 febbraio.

Dopo i saluti di Alessandro Laterza, i contenuti del nuovo rapporto sono stati presentati da Andrea Gavosto, direttore della Fondazione Agnelli, a cui sono seguiti i commenti di Luigi Berlinguer, Mariastella Gelmini e Francesco Profumo. Era presente anche Anna Maria Ajello, il nuovo presidente dell'Invalsi, che è intervenuta nella discussione.

Il Rapporto della Fondazione Agnelli presenta un quadro esauriente sulla valutazione della scuola in Italia e le soluzioni possibili, a partire dalle evidenze che vengono dalla ricerca, dall’esperienza internazionale e dalle sperimentazioni nazionali.

Non mancano certo i dilemmi da affrontare. Chi valutare? I singoli docenti, le scuole, il sistema scolastico nel suo complesso? Con quali strumenti? Quale uso fare dei risultati della valutazione? Soprattutto, il vero interrogativo è come accelerare il processo di costruzione del Sistema nazionale di valutazione, che negli ultimi mesi sembra ha rallentato e sembra quasi essere uscito dalle priorità della scuola italiana, e al tempo stesso riuscire a guadagnare il consenso e la fiducia degli insegnanti, superandone le resistenze ancora molto forti.

 

Scarica la sintesi del Rapporto e il comunicato stampa. Leggi sotto la Rassegna Stampa.

 

Rassegna Stampa:
La_Repubblica_19.02.14.pdf205 K
Il_Sole_24_Ore_19.02.14.pdf442 K
Corriere_della_Sera_19.02.14.pdf282 K
La_Stampa_19.02.14.pdf370 K