Twitter YouTube Facebook

John Elkann: la scuola e il futuro

In un'intervista a Panorama d'Italia i principali temi dell'impegno della Fondazione Agnelli nel campo dell'istruzione

6.04.2017

Il vicepresidente della Fondazione Agnelli ha ricordato che da tempo le nostre ricerche e iniziative si concentrano sulle questioni aperte della scuola, dell'università, delle opportunità di crescita civile e lavorativa delle giovani generazioni. E così sarà anche nel futuro prossimo.

Lo ha fatto rispondendo alle domande di Giorgio Mulè nell'ambito di un incontro a Panorama d'Italia. Torino è la prima tappa della quarta edizione del tour del settimanale Panorama che dal 2013 percorre l'Italia "alla scoperta del meglio del nostro Paese": quattro giorni di appuntamenti dal 5 all'8 aprile con dibattiti  su lavoro, arte, imprenditoria, startup, cibo, musica e spettacolo.

John Elkann ha ripercorso e raccontato alcuni dei principali filoni dell'attività della Fondazione Agnelli in questi ultimi anni: dai numerosi progetti di ricerca sull'organizzazione scolastica, le carriere dei docenti, la didattica e la valutazione al portale Eduscopio.it, che aiuta le famiglie nella scelta della scuola superiore, dai progetti nelle scuole e con le scuole legate alle problematiche dell'inclusione (fra questi, Elkann ha citato Italiano per Studiare e Scuola in Ospedale Integrata, entrambi in corso) e. per finire, all'importante progetto Torino fa Scuola, in collaborazione con Compagnia di San Paolo, che attraverso il ripensamento e la riqualificazione di due scuole medie torinesi si propone di offrire al Paese un contributo di idee innovative e di modelli possibili e sostenibili per creare nuovi ambienti di apprendimento per le scuole italiane del prossimo decennio.

Questo impegno forte e concentrato sui temi dell'education proseguirà anche negli anni a venire. Con una risorsa in più: in occasione del suo Cinquantenario, il ritorno della Fondazione Agnelli nella sede di via Giacosa, interamente ripensata dall'architetto Carlo Ratti, che - ha spiegato Elkann - diventerà uno spazio aperto alla citttadinanza e alle scuole, come pure un luogo di innovazione, grazie alla collaborazione con altri partner, fra cui Talent Garden.